Tutte le novità di Microsoft Windows Vista

Le caratteristiche di Windows Vista sono uscite allo scoperto, e in quest’articolo andremo a vedere quali sono i punti di forza che lo rendono migliore del suo predecessore.

windows vista screen

Questa volta Microsoft riesce a stupire con la sua interfaccia grafica. Non si tratta di un piccolo cambiamento come è accaduto fino all’aggiornamento di Windows XP, ma di un vero e proprio restyling. Adesso, però, andremo a vedere quali sono le novità di questo nuovo sistema operativo.

AeroGlass

Come detto poco prima, AeroGlass è un cambiamento forte in questa nuova versione. Richiede un sistema con buone capacità 3D, e ciò vuol dire che chi ha vecchie schede video non potrà gustarselo. La sua interfaccia colorata trasparente è veramente piacevole alla vista.

Inoltre, lo switcher (cambio applicazioni usando i tasti Windows+TAB) permette di navigare con un’interfaccia 3D in quelle che sono le applicazioni attualmente in uso. Quest’ultima, però, per quanto possa essere bella da vedere la trovo un po’ inutilizzabile, nel senso che all’attivazione bisogna “sfogliare” tutte le applicazioni aperte per trovare quella che c’interessa. Non è più presente la griglia minimizzata che visualizza in contemporanea tutti i programmi aperti.

Ricerca

Windows ha implementato la ricerca indicizzata simile a quella presente in Mac OS X già da un bel po’ di tempo. Si tratta di una ricerca che “cerca” (appunto) in tempo reale con la digitazione. Questa permette di trovare parole che si trovano all’interno dei documenti oltre che nel nome, nomi di applicazioni, posta elettronica.

UAC e Windows Defender

L’User Account Control avverte l’utente ogni qual volta si sta facendo un’operazione che può mettere a rischio il sistema operativo., come l’eliminazione di file di sistema, o l’installazione di nuovo software. Lo trovo alquanto invadente perché lancia avvisi all’installazione di ogni applicazione. Praticamente dandogli l’OK rovineremmo uguamente il sistema operativo, quindi lo trovo inutile. È possibile disabilitare l’UAC attraverso il pannello di controllo.

Windows Defender è attivato di default, e dovrebbe aiutare a proteggersi contro spyware e adware. Personalmente ho poca fiducia in questo strumento, pertanto consiglio di disabilitarlo per lasciare spazio a software di terze parti.

Requisiti minimi di sistema

Microsoft dichiara un requisito minimo con un processore da 800 MHz, 512MB di RAM e 15GB di spazio libero sull’HDD per la versione Capable, che permette un utilizzo su sistemi un po’ più lenti.

Vista la mia esperienza con Windows, però, consiglio di andarci giù pesante con un processore Dual Core, e almeno 2GB di RAM, per poter usufruire pienamente della versione Premium Ready.

Conclusioni

Si tratta di un sistema che porta un po’ di novità per quanto riguarda l’ambiente grafico, ma ho paura che porterà tanti problemi per quanto riguarda la stabilità. Si tratta di un cambiamento netto che utilizza le vecchie spoglie di XP. Secondo me è possibile cominciare a fidarsi tra un po’ di mesi, quando saranno già disponibili aggiornamenti correttivi.